La gestione dei fornitori e la digitalizzazione dell’impresa sono un aiuto concreto alla gestione dell’emergenza Covid 19.

Il Coronavirus sta nuovamente incidendo sulla crescita economica del nostro Paese e di tutta l’economia mondiale. La conseguenza più evidente è il riaffacciarsi delle limitazioni verso esercizi, centri commerciali, trasporti etc. etc. , ma quali saranno gli impatti anche concreti sulle reti di approvvigionamento?Il procurement è senz’altro una delle sfere potenzialmente più a rischio per le aziende di tutto il mondo, Italia inclusa, con catene di fornitura sempre piu globalizzate.


La gestione dei fornitori,  è sempre più “strategicae performante” sia per le grandi che piccole aziende, la maggior parte delle imprese produce in house un volume di componenti inferiore rispetto al passato, preferendo approvvigionarsi da fornitori esterni. Inoltre considerando che le catene di fornitura stanno privilegiando approvvigionamenti real time, le organizzazioni aziendali devono trovare il giusto equilibrio tra scorte/inventario, evitando interruzioni operative dovute ad esempio alla mancanza di componenti per la produzione e/o pezzi di ricambio per le attrezzature.


Analizzando questo contesto, le imprese, in particolare le PMI, hanno l’esigenza di pianificare al meglio la propria organizzazione degli acquisti. Le strategie di gestione dei fornitori basate su soluzioni digitali, possono fornire un aiuto concreto  per pianificare i piani d’emergenza necessari per far fronte ad una crisi  che si riteneva oramai in fase di esaurimento.
L’uso di piattaforme digitali e sistemi evoluti consente di avere una migliore visione della propria rete di fornitori, classificati e qualificati, riuscendo cosi’ a soddisfare meglio le esigenze di approvvigionamento in una fase di criticità del mercato.


Digitalizzare l’impresa è la parola d’ordine.